Cane in valigia con cappello, borsa e salviettone

La lista per la valigia

Alla ricerca di prodotti per una DIETA BARF SEMPLICE?

Visita lo shop online!

Stai per fare una vacanza col tuo cane e cerchi un aiuto per scrivere la lista per la valigia?

Nell’articolo “La valigia a 4 zampe” (il terzo della nostra rubrica “In vacanza con Fido”) abbiamo visto quali sono le cose INDISPENSABILI da mettere in valigia se il tuo cane viene con te, indipendentemente dalla meta della vostra vacanza.

Ma quest’ultimo è un aspetto molto importante!

“Vacanza che fai, valigia che prepari!…”,  dice il proverbio, ed infatti la vostra valigia per il mare sarà molto diversa dalla valigia per una vacanza in montagna!

 

LA LISTA DELLA VALIGIA PER IL MARE

Se quella che vi aspetta è un bella vacanza sulle spiagge, ecco qualche importante consiglio per quando fai la lista delle cose da portare:

  • I PROBIOTICI. E’ consigliato iniziare un ciclo di probiotici qualche giorno prima della partenza, per aiutare la flora batterica del tuo cane a sviluppare ulteriori batteri buoni, utili per contrastare eventuali disturbi gastroenterici da indigestione dell’acqua di mare e/o di un pò di sabbia. Continua a somministrarli per almeno 15-20 giorni. Nella scelta dei probiotici fatti consigliare dal tuo veterinario, magari chiedendogli di indicartene un tipo che contenga anche prebiotici (aumentano l’attività e l’efficacia dei probiotici)
  • GLI ASCIUGAMANI. Se il tuo cane ama nuotare e tuffarsi in acqua, ti serviranno asciugamani per togliergli il grosso dell’umidità. In commercio esistono dei teli in microfibra, simile alla pelle di daino, che hanno un’alta capacità assorbente. Occupano inoltre pochissimo spazio, in quanto sono richiudibili nella loro piccola confezione cilindrica.
  • I GIOCHI D’ACQUA. Proprio come palette e secchiello per i bambini, immancabili sono i giochi per far divertire il tuo cane. Una buona idea è quella è portare il cane con te in negozio e lasciare che sia lui a scegliere il gioco che preferisce (così da non rischiare di buttare soldi per nulla). Ricordati però di non esagerare con l’attività fisica, soprattutto se fa molto caldo, quando è maggiore il rischio del colpo di calore.
  • L’OMBRELLONE O LA BRANDINA PARASOLE. Se hai intenzione di andare in spiaggia qualche ora con il tuo cane, devi assicurargli un posto all’ombra e possibilmente ventilato. Il classico ombrellone è già una buona soluzione, ma se vuoi qualcosa di meglio, in commercio esistono delle brandine con tettuccio parasole, che inoltre hanno una struttura rialzata in metallo che fa sì che il cane non debba stare a contatto con la sabbia troppo calda.
  • IL TAPPETINO RINFRESCANTE. Contiene dei cristalli che si attivano al contatto col corpo del cane, dandogli un piacevole sensazione di fresco e contribuendo ad abbassargli la temperatura corporea
  • LA CREMA SOLARE. E’ necessaria per cani con mantelli chiari, a pelo corto (o eccessivamente tosati) e cute non pigmentata, per i cani albini e in generale per quelli con problemi dermatologici e pelle sensibile, quindi maggiormente esposta ai danni dei raggi solari. Puoi scegliere una crema specifica per cani, ma andrà bene anche una crema per bimbi, purché senza conservanti chimici né profumi.
  • LA PETTORINA SALVAGENTE. E’ un particolare tipo di giubbotto contenente un’imbottitura che consente al cane di galleggiare. Per una vacanza non è indispensabile, certo… Lo è nei corsi di addestramento natatorio e nel caso di riabilitazione fisioterapica in acqua post-intervento chirurgico. Pertanto se fai semplicemente nuotare il tuo cane in mare o al lago, è un optional, esattamente come i collari GPS.
    La scelta se acquistarla o meno dipende solo da te, però tieni presente che può essere utile nelle situazioni in cui il cane si trova in difficoltà, perché stanco o a causa dell’improvvisa comparsa di correnti. In queste situazioni, pertanto, se il cane la indossa è un vantaggio anche per il proprietario, che così non rischia di farsi annegare dal proprio cane che, in preda all’ansia, gli si aggrappa in cerca di aiuto.
    Ce ne sono di diversi modelli e dimensioni, a seconda della taglia del cane.
    Un consiglio: se hai intenzione di acquistarne una, scegli un modello con una buona vestibilità, ovvero che non crei intralcio al cane e con la quale si senta a proprio agio. Opta per quelle che hanno una maniglia sulla parte superiore per prendere il cane in fretta, qualora ci fosse la necessità!
    Infine, scegline una dal colore acceso e catarifrangente, così da individuare velocemente il cane anche a grandi distanze.
    Una raccomandazione: l’uso del “salvagente” non significa che sei autorizzato ad usarlo se il tuo cane ha paura dell’acqua o se non sa nuotare! Il salvagente non elimina la paura, emozione che non bisogna mai sottovalutare!

Ragazza che abbraccia il cane sulla spiaggia al mare

Un consiglio prezioso: in vacanza ricordati di sciacquare bene il tuo cane appena esce dall’acqua, ogni volta che entra in mare;  poi, quando sarete di nuovo a casa, fagli un bel bagno usando anche shampoo e balsamo. Sì, il balsamo è indispensabile, in quanto aiuta a ricostituire il sebo che viene eliminato dal lavaggio con lo shampoo. Il sebo è il film lipidico che rende il pelo più resistente e lucido, meno permeabile all’acqua e più resistente agli agenti atmosferici.

 

IMPORTANTE:  prima di partire chiedi al tuo veterinario come prevenire la Leishmaniosi, soprattutto se ti rechi al sud, dove è endemica. Sono infatti più a rischio i soggetti che vivono in posti in cui questa malattia non è diffusa, come la montagna o le zone del nord.

 

LA VALIGIA PER LA MONTAGNA

Qualora, anziché il mare, la vostra vacanza la passerete in montagna, ecco cosa mettere in valigia:

  • LA PETTORINA DOG TREKKING. Pur non essendo un accessorio indispensabile, è molto comoda, in quanto ti consente di avere le mani libere. E’ quindi un acquisto consigliato per chi, oltre alle vacanze, si reca spesso in montagna con il proprio cane ed ha quindi la possibilità di usarla in diverse occasioni, ammortizzandone così il costo
  • GLI ANTIPARASSITARI E/O REPELLENTI contro le zecche. In montagna, soprattutto in zone ci sono animali da pascolo, non è infrequente che il cane si pigli qualche zecca, soprattutto in primavera, quindi non scordarti ti portare anche l’apposita pinzetta leva-zecche, che renderà molto facile e sicura la delicata operazione di levargliele
  • LA CREMA PER I POLPASTRELLI. In montagna può succedere che i sentieri sassosi, gli aghi di pino o i rami appuntiti possano screpolare i polpastrelli del tuo cane. Una buona crema aiuterà a lenirli, ammorbidirli e a proteggerli, evitando il formarsi di screpolature. Se c’è la neve, prima di uscire, applica sui polpastrelli e tra le zampe una crema a base di vaselina, che fungerà da scudo contro sale e ghiaccio. Tra le zampe possono infatti incastrarsi dei grumi di neve ghiacciata che, oltre a dare molto fastidio al cane, possono anche tagliare il polpastrello.

due cani nel prato in montagna

  • IL CAPPOTTO. I cani possono soffrire il freddo, soprattutto quelli a pelo raso e quelli di taglia piccola, oppure i cani che vivono in casa, i cuccioli, gli anziani e quelli con problemi di salute. Ad essere pericoloso non è soltanto il freddo, quanto lo sbalzo di temperatura tra l’interno della casa troppo riscaldato e l’esterno troppo freddo. Se pensi che il tuo cane soffra il freddo, non esitare; devi pensare solo al suo bene!
    Un consiglio: evita i materiali sintetici e di pelle cerata, poiché causa umidità che ristagna sulla pelle. Scegli invece fibre che isolano dall’esterno, trattengono il calore ma allo stesso tempo lasciano traspirare
  • L’IMPERMEABILE. In montagna non è raro trovarsi nel bel mezzo di un acquazzone più o meno improvviso! Un impermeabile è un articolo che non può mancare nello zaino di ogni escursionista: consentirà al tuo cane di continuare il percorso senza essere tutto bagnato
  • LE SCARPETTE. Ad alcuni potrà sembrare un lusso, in realtà è un accessorio indispensabile quando il cane si ferisce o si taglia i polpastrelli. Possono essere usate anche a scopo preventivo durante escursioni sulla neve o lungo sentieri pieni di ghiaia e sassi
  • GLI SNACK ENERGETICI. Oltre ai tuoi, dovrai portare anche quelli per il tuo cane, poiché al pari di qualsiasi altro escursionista, anche lui avrà bisogno di energia per affrontare l’uscita in montagna. Una buona idea è portarsi nello zaino degli snack naturali da dare al cane ad intervalli regolari, così da fornirgli un buon apporto calorico ed energetico
  • LA CIOTOLA PIEGHEVOLE. Ricorda che il cane ha bisogno di bere più frequentemente di te, e spesso in montagna, soprattutto in estate, bisogna camminare ore prima di trovare un ruscello o una sorgiva che sbuca dal suolo, quindi l’acqua va assolutamente portata nello zaino. La ciotola pieghevole occuperà pochissimo spazio e ti consentirà di dare agevolmente al tuo cane sia acqua che cibo ovunque vi troviate

 

Queste, in via generale, sono le principali cose da portare in vacanza, poi certo ognuno conosce il suo cane e in base alle sue abitudini ne potrà o dovrà certamente aggiungere delle altre.

 

Nel quinto articolo della nostra rubrica “In vacanza con Fido” entreremo più nel dettaglio per quanto riguarda la VACANZA AL MARE, mettendo particolare attenzione a come conoscere e prevenire eventuali situazioni critiche di questo tipo di vacanza per il tuo cane.

 

Alla ricerca di prodotti per una DIETA BARF SEMPLICE?

Visita lo shop online!

Alla ricerca di prodotti per una DIETA BARF SEMPLICE?

Visita lo shop online!

× Bisogno di aiuto? Available from 09:30 to 19:00 Available on SundayMondayTuesdayWednesdayThursdayFridaySaturday